Manuela

L’esperienza di Budoni Welcome?

Di questo lavoro mi piace raccontare il mio territorio confrontarmi con i turisti, ma anche con le persone del posto. Vorrei trasmettere la bellezza delle persone che vivono qui, la semplicità e i ritmi di vita rilassati di un piccolo centro. L’info point di Budoni mi piace perché si incontra anche la comunità che qui vive tutto l’anno. Ottiolu, è il luogo della mia infanzia dove ho trascorso le mie estati. I visitatori che ci vengono a trovare hanno un’aria ancora più vacanziera rispetto al centro. Qui siamo sul porto, a due passi dalla spiaggia.


Il tuo posto speciale?

Il belvedere di Ottiolu. Un punto in cui andavo sempre da bambina e ci torno regolarmente. È bello vedere le cose dall’alto profumi della macchia e il silenzio fanno il resto, soprattuto d’inverno con i suoi colori insoliti.


Il luogo da conoscere?

Non si tratta di un luogo preciso ma di un possibile itinerario a tema. Mi piacerebbe far scoprire i vecchi stazzi, le dimore tipiche dei pastori della Gallura. Nelle colline di Budoni ce ne sono diversi. Si potrebbero recuperare e inserirli in un percorso per conoscere il paesaggio rurale.


L’oggetto made in Sardinia che vorresti avere?

Il coltello tradizionale sardo, perché bello e funzionale. Manico e lame di questi coltelli sono un vero capolavoro di lavorazione artigiana. Ne ho ricevuto in dono uno molto piccolo da borsetta.


Il piatto da assaggiare?

Le zuppe tradizionali di verdure, in particolare quella di ceci e finocchietto selvatico. Quello del venerdì, con le verdure dell’orto di famiglia che mi prepara la nonna è insuperabile.


La tua formazione?

Laurea triennale in Scienza della comunicazione culturale e forme dello spettacolo, con una tesi sulla scena musicale come fatto culturale. Poi un viaggio studio a Londra per imparare l’inglese. Ora sto seguendo a Milano un corso di laurea specialistica in marketing e management, legato sempre a media e comunicazione.


Cosa ti piacerebbe fare per Budoni?

Mi piacerebbe incentivare la conoscenza del cibo tradizionale, quello prodotto a chilometro zero, magari consumato nelle trattorie tipiche.


Dove siamo