Informazioni

Relax Attivo-Escursioni Guidate Gratuite

La nostra guida ambientale Emanuel vi aspetta per accompagnarvi alla scoperta del paesaggio e della storia di Budoni, con itinerari di esplorazioni per incontrare la fauna, gli scorci e la memoria di un territorio che nasconde ogni giorno una nuova sorpresa.

LUNEDÌ

  • Le dune di Budoni

Quando: ogni lunedì con partenza alle ore 16 presso l'Info Point di Budoni, in Via Nazionale/Piazza Giubileo

Durata: 3/4 ore circa

Itinerario: passeggiata lungo la costa di Budoni, verso gli stagni e le pinete, con la possibilità di incontrare Sua Maestà, il Pollo Sultano, alla luce incantata della sera.

"Budoni non solo mare, nell’escursione proposta tutti i lunedì pomeriggio dalla guida ambientale Emanuel. È piuttosto una piacevole passeggiata a valle, su strade e sterrati periferici che lambiscono le pinete e alcuni dei cinque stagni presenti nel territorio.

Come Salamaghe, con bassi fondali salmastri che digradano all’omonima spiaggia fino a raggiungere il mare, e Sant’Anna, poco distante, decisamente più profondo e popolato da numerosissime specie di pesci, anfibi, rettili e uccelli acquatici. Con estrema probabilità qui è possibile ammirare le anatre, le pavoncelle, l’airone cenerino e i fenicotteri, placidi e maestosi fra le loro piume bianche e rosa.

Sembrava un miraggio, ma è accaduto davvero: quest’estate si è mostrato agli escursionisti anche il pollo sultano (non accadeva da due anni), una specie protetta che pian piano sta ripopolando le zone umide della provincia. Intorno agli stagni, tamerici, giunchi e gigli di mare pronti a sbocciare fra le dune di sabbia perlata. E le profumatissime piante di pino, a rinfrescare il cammino."

 

GIOVEDÌ​​​​​​​

  • Tu e Budoni

Quando: ogni giovedì con partenza alle ore 10:00 presso l'Info Point di Budoni, in Via Nazionale/Piazza Giubileo

Durata: 3 ore circa

Itinerario: alla scoperta del volto autentico di Budoni, tra degustazioni, incontri con l'artigianato locale e piccole sorprese che si svelano dietro ogni angolo. Perchè le emozioni siano i vostri souvenir!

 

  • Pedalando sul mare

Quando: ogni ultimo giovedì del mese con partenza alle ore 16:00 presso l'Info Point di Budoni, in Via Nazionale/Piazza Giubileo

Durata: 3 ore circa

Itinerario: strade asfaltate e sterrati, spiagge, stagni e vegetazione selvaggia: tutto in un’escursione, tutto in un pomeriggio. Si può, a cavallo di una mountain bike per esplorare da vicino luoghi del territorio budonese anche distanti fra loro.

"Emozionante approdo dopo una breve pedalata è lo stagno Salamaghe, una delle cinque aree umide di Budoni, poco profondo e circondato di piante lacustri come il giunco e i gigli selvatici. Una superficie quasi lunare può essere attraversata in bici: è il cosiddetto Stagno Morto, solcato dalle numerose (e assolutamente innocue) pulci di mare. Rotolando verso nord si raggiunge il porto turistico di Ottiolu, ma la meta è un’altra: Cala di li Francesi, una piccola insenatura immersa nella profumata vegetazione endemica. Qui, davanti a un mare trasparente e placido, una piccola colonia di francesi hippie decise negli anni ’70 di stanziarsi per diversi periodi dell’anno. L’escursione di relax attivo in mountain bike non ha, tuttavia, un itinerario ben definito: a determinarlo sono di volta in volta le temperature, il numero dei partecipanti e la fatica. Quella che a volte stanca, molto più spesso appaga. all'esplorazione della costa in sella di una mountain bike si unisce l'incanto per la scoperta degli itinerari più insoliti: dallo Stagno Morto a Cala di li Francesi. Pedalando si può!"

(*Si consiglia l'escursione a partire dagli 8 anni. L'uso del casco è obbligatorio. L'itinerario può variare a discrezione della guida per fattori ambientali o problematiche varie. Per consigli su noleggio bici e attrezzature, rivolgersi ai numeri degli Info Point riportati in basso.)

 

SABATO

  • Il porto nascosto

Quando: ogni sabato con partenza alle ore 9 presso l'Info Point di Porto Ottiolu, in Via del Porto/Via delle Camelie

Durata: 3/4 ore circa

Itinerario: da Porto Ottiolu si parte e a Porto Ottiolu si torna. In mezzo, tanti sterrati da attraversare, fiori selvatici da fotografare e piante endemiche da conoscere e accarezzare. E poi le trasparenze dell’acqua dalle quali, lungo il percorso, non ci si separa mai.

"Profumi di Sardegna a due passi dal mare, e angoli nascosti dai quali contemplare l’orizzonte fino all’isola di Tavolara e oltre, e ascoltare gli aneddoti che di questo territorio, più che storie, rivelano la Storia. Come quelli legati alle incursioni dei pirati barbareschi che da Punta Li Tulchi, appunto, giungevano per saccheggiare, depredare e bruciare; o quelli sulle sei famiglie francesi più un pittore che, intorno agli anni ’70, fra la natura incontaminata della caletta ribattezzata non a caso Cala dI li Francesi, osservavano la cultura hippie. La meta più ambita però è lui, Poltu Cuatu, il porto nascosto: una sorta di piscina naturale incastonata fra rocce che, di fatto, la riparano dai venti. Qui, fra banchi di posidonia (prova inequivocabile della salute di queste acque) e conchiglie adagiate sul fondale morbido, sarebbe un peccato non concedersi qualche immersione e un po’ di snorkeling."

 

*Le escursioni sono gratuite con prenotazione obbligatoria entro le h.20 del giorno precedente, fino al raggiungimento del n° massimo di 30 persone per ogni escursione. Si consiglia di indossare scarpe comode e chiuse, portare acqua e costume da bagno.

Galleria fotografica

Contattaci

Domande? Fai una richiesta o chiama 00390784843525